Immagine, Corpo, Identità

Tutte le percezioni e le sensazioni che provengono dal nostro corpo, anche al di  là della nostra piena consapevolezza, contribuiscono a formare le idee che abbiamo riguardo a noi stessi, le nostre convinzioni, i nostri progetti.

Fin da quando siamo bambini, e veniamo  presi in braccio o cullati, lavati, allattati, siamo costantemente influenzati dagli atteggiamenti che gli altri hanno verso il nostro  corpo e che determinano, insieme ai criteri estetici ed agli ideali di perfezione imposti dalla società, i valori positivi o negativi attraverso i quali connotare e definire il proprio corpo.

Il nostro corpo “tiene il conto“ di tutte le esperienze che facciamo e, proprio per questa ragione, l’esperienza corporea costituisce l’elemento fondamentale nella costruzione della nostra identità personale. L’identità corporea è ciò che ci rende unici ed irripetibili come individui, e ciò che consente agli altri  “ a prima vista “ di non confonderci con nessun altro.


In molti disturbi ci può essere una compromissione più o meno grave di una delle tre componenti dell’immagine corporea che insieme costruiscono uno Schema Integrativo Plastico:


  • una prima componente può essere definita Cognitiva ed affettiva, e si riferisce all’insieme dei pensieri e delle sensazioni che abbiamo  nei confronti del corpo;

  • un’altra componente è quella Percettiva, cioè l’insieme delle esperienze sensoriali (propriocettive ed enterocettive) che definiscono il grado di accuratezza con cui possiamo definire il corpo, nel suo insieme o in alcune parti di esso.

  • L’ultima componente ma non in ordine di importanza , è quella comunemente definita Comportamentale, che consiste in tutte quelle attività ed ”azioni“ che possiamo compiere  oppure evitare, a seconda di come sentiamo e percepiamo il corpo.

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 26

Disturbi del comportamento alimentare

“Voglio che il mio corpo diventi filiforme e voglio che impari a fare a meno di mangiare”.
“Non sopporto questi due chili in più, mi fanno sentire una fallita”.
“So che se dovessi ingrassare non sarei più la stessa e gli altri non mi riconoscerebbero più come essere speciale”.
“Non posso dar retta alla fame perché perderei il controllo su tutta la mia vita”.

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1541

Leggi tutto...

Disturbi da dismorfismo corporeo conosciuto anche come dismorfofobia

“Anche se nessuno mi crede, questa piccola cicatrice sul naso mi fa sentire un mostro.”

“E' inutile dimagrire sino ad arrivare alla taglia 38 se poi devo avere questa pancia enorme”.

“Ogni mattina mi guardo allo specchio e penso che potrei non riconoscermi…”

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1810

Leggi tutto...

Preoccupazioni somatiche, ipocondria, somatizzazioni e disturbi da conversione

Come è possibile che ho perso la sensibilità di una parte del corpo e che tutti i medici mi dicono che non ho niente?”

“…in quei momenti ho la gola così chiusa che non riesco ad ingoiare niente , neanche un bicchiere d’acqua

“Da qualche mese ho dei dolori molto forti alla schiena, non hanno trovato nessuna causa, ma io sono certo di avere qualche malattia, forse dovrei continuare a controllarmi e fare altre analisi…è come avere un chiodo fisso

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1797

Leggi tutto...

Disturbi dissociativi

“La mia amica ha parlato per mezzora e io non riesco a ricordare nulla? Era come se non l’avessi ascoltata…”

“L’altra sera mi sono ritrovato in una strada senza sapere perché e come ci ero arrivato”

“Mia madre mi parlava ed io mi sono accorta che guardavo me stessa dall’alto, come se fossi al di fuori del mio corpo

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1977

Leggi tutto...

Disturbi sessuali

Non capisco come sia possibile, ma quando faccio l’amore con il mio compagno mi capita di non sentire assolutamente nulla…!”

“Ma come mai non riesco a ‘funzionare’ con le donne di cui sono innamorato?”

“Non ho più alcuno stimolo sessuale, è veramente terribile”

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1474

Leggi tutto...

Uso “rischioso” del corpo

“Riesco a tornare in me solo quando sento il dolore che mi sono procurata nel mio corpo e vedo il sangue che esce dai tagli…”

“Tutti i miei amici mi dicono che se continuo a guidare così prima o poi rischio la vita…ma a me sembrano solo esagerati!”

“Che mi importa che sostanza sia...basta che mi faccia sballare…e staccare da tutto

Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2013 15:11

Visite: 1354

Leggi tutto...

CENTRO CLINICO DE SANCTIS Sede Legale: Viale XXI Aprile 15, 00162 Roma | Sede operativa Via F. De Sanctis 9, 00195 Roma p.Iva 09322031007
Tel: 06.97614021 / 4986/5103 | Informativa estesa cookies
Sito: www.centroclinicodesanctis.it | Email: info@centroclinicodesanctis.it sito joomla realizzato da Pensare Web

Login or Register

LOG IN