I Seminari

IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI ALIMENTARI

Il videocorso offre una trattazione ampia dei disturbi alimentari dalla diagnosi alla terapia.

Read more

videocorsi

L’inconscio cristiano di Sigmund Freud

Paul C. Vitz: L’inconscio cristiano di Sigmund Freud,
a cura di F. S. Bersani e F. Keller, Alpes Italia, 2018, pp. 306,

Euro 25.00

Recensito da Rosario Aronica

L'autore, Paul C. Vitz, è uno psicologo e accademico statunitense, professore emerito di psicologia presso la New York University (New York, USA) e senior scholar presso la Divine Mercy University (Arlington, USA). La sua attività di ricerca verte principalmente sul rapporto tra psicologia e religione. Tra i suoi scritti si ricordano Psychology as religion: the cult of self-worship (1977) e Faith of the fatherless: the psychology of atheism (1999).

 

L'inconscio cristiano di Sigmund Freud è una trattazione biografica innovativa e intrigante, di interesse scientifico oltre che culturale, sul padre della psicoanalisi e sul suo rapporto personale e intellettuale con il Cristianesimo. L’autore utilizza nel saggio sia gli strumenti propri della ricerca storica sia quelli propri dell’analisi psicodinamica: la raccolta sistematica di documenti, testimonianze ed elementi fattuali fornita dal Vitz “storico” conferisce al Vitz “psicologo” una solida base sulla quale approfondire alcuni aspetti della vita, del pensiero e della complessa personalità di Freud.

 

 Abituati a considerare Freud come un sostenitore dell’ateismo o dell’agnosticismo, nonché come una persona di origini ebraiche, i lettori sono giustificati a chiedersi cosa possano avere in comune l'inconscio di Freud e il Cristianesimo. Il libro, favorendo un’immersione nelle vicende personali di Freud, nei luoghi, negli ambienti, nelle relazioni e nelle situazioni che hanno plasmato il suo modo di essere, fornisce delle risposte convincenti a tale interrogativo. Dei sette capitoli di cui il volume è composto, i primi sei forniscono prevalentemente elementi di stampo biografico, mentre l’ultimo fornisce una concettualizzazione maggiormente teorica. L’autore Vitz ripercorre i primi anni di vita del giovane Sigmund vissuti a Freiberg, una cittadina della Moravia perlopiù plasmata su abitudini e usanze cattoliche, accudito dalla bambinaia Anna (da Freud stesso definita “iniziatrice primaria”), la quale, seppur indirettamente, ebbe un impatto rilevante e duraturo sulla sua vita. Dall’infanzia felice e bucolica di Freiberg, la trattazione si sposta poi nella città di Vienna, dove Freud si è formato, ha ricercato il riscatto sociale ed economico e si è affermato professionalmente. 

 

Vengono analizzati nel libro riferimenti a concetti cristiani riscontrabili nelle lettere che Freud inviava a Martha Bernays (fidanzata e poi moglie), Fliess (amico e collega), Pfister (psicoanalista nonché pastore cristiano protestante), Jung e Abraham, nonché nei suoi rapporti personali con Franz Brentano (uno dei principali filosofi cristiani dell’epoca), nei suoi scritti su opere d’arte e testi letterari, e in testimonianze relative a frammenti di vita quotidiana. Si tratta di riferimenti che fanno luce su alcuni aspetti intimi, tendenzialmente poco noti, contraddittori e affascinanti di Freud.

Il filo conduttore del testo, oltre che, secondo Vitz, dell’intera vita di Freud in relazione all’ambito religioso, è quello dell’ambivalenza: se da una parte è facile interpretare gli atteggiamenti (perlopiù pubblici) del fondatore della psicoanalisi in chiave anti-cristiana, dall’altra è interessante approfondire come (perlopiù in contesti privati) egli abbia avuto interessi e coinvolgimenti emotivi filo-cristiani. A tal proposito, meritevoli di particolare attenzione sono il rapporto che Freud ebbe con la città di Roma e il suo forte desiderio di visitarla, interpretati da Vitz come metonimia del suo rapporto con il Cristianesimo, nonché i continui riferimenti che egli faceva alle festività della Pasqua e della Pentecoste.

È anche curioso il forte interesse che Freud nutriva verso la figura del diavolo, interesse poco comune nelle persone che si definiscono atee, che Vitz indaga e documenta nel dettaglio. Relativamente a questo aspetto, l’autore propone un’interpretazione del freudiano complesso di Edipo come di una concettualizzazione psicologica del peccato originale, e di Gesù come di un personaggio che rappresenta i valori opposti a quelli rappresentati da Edipo (“Gesù come anti-Edipo”).

La fluida narrativa e la rigorosa metodologia che contraddistinguono il libro consentono al lettore di esaminare aspetti reconditi e avvincenti della vita e del pensiero (e dell'inconscio?) di Freud in relazione al Cristianesimo. Vitz fornisce un rinnovato contesto in cui inscrivere segmenti rilevanti delle conoscenze sul fondatore della psicoanalisi.

Rosario Aronica
*Università Campus Bio-Medico di Roma
Via Álvaro del Portillo, 21
00128 Roma
r.aronica.med@gmail.com


ACQUISTA IL LIBRO

News & Eventi

Prev Next
PAGANI Workshop Roma 16 Novembre

PAGANI Workshop Roma 16 Novembre

Marco Pagani SOTTO LA MENTE: FISIOPATOLOGIA DEI PROCESSI CEREBRALIRoma, sabato...

Read more
Congresso Nazionale della Associazione Italiana per l’EMDR

Congresso Nazionale della Associazione I…

Si terrà a Milano, presso il MI-CO (Milano Congressi), il...

Read more
L’inconscio cristiano di Sigmund Freud

L’inconscio cristiano di Sigmund Freud

Paul C. Vitz: L’inconscio cristiano di Sigmund Freud, a cura...

Read more
Giampaolo Nicolais: Il bambino capovolto

Giampaolo Nicolais: Il bambino capovolto…

Giampaolo Nicolais: Il bambino capovolto. Per una psicologia dello sviluppo...

Read more
Guarire la frammentazione del sé. Come integrare le parti di sé dissociate dal trauma psicologico

Guarire la frammentazione del sé. Come i…

Janina Fisher: Guarire la frammentazione del sé. Come integrare le...

Read more
Processi cognitivi e disregolazione emotiva

Processi cognitivi e disregolazione emot…

VITTORIO GUIDANO, GIOVANNI LIOTTI E IL CUCCHIAIO DI FILIPPO IL...

Read more
Il terapeuta relazionale. Tecnica dell'atto terapeutico

Il terapeuta relazionale. Tecnica dell'a…

Fabio Monticelli recensisce: Bruno Bara: Il terapeuta relazionale. Tecnica dell'atto...

Read more
Protocollo MBSR

Protocollo MBSR

Protocollo MBSR: inizio giovedì 29 novembre dalle 20.00 alle 22.00 Al via il...

Read more
La Casa della Solidarietà

La Casa della Solidarietà

Il CCDS offre la propria consulenza a La Casa della...

Read more
Il CCDS costituisce l'associazione Libera.mente

Il CCDS costituisce l'associazione Liber…

Il CCDS annuncia la nascita dell'associazione Libera.mente: una associazione no...

Read more
Neurofarmagen, test genetico salivare

Neurofarmagen, test genetico salivare

Il Centro Clinico de Sanctis utilizza Neurofarmagen, il test genetico...

Read more
CENTRO CLINICO DE SANCTIS Sede Legale: Viale XXI Aprile 15, 00162 Roma | Sede operativa Via F. De Sanctis 9, 00195 Roma p.Iva 09322031007
Tel: 06.97614021 / 4986/5103 | Informativa estesa cookies
Sito: www.centroclinicodesanctis.it | Email: info@centroclinicodesanctis.it sito joomla realizzato da Pensare Web

Login or Register

LOG IN