Il Disturbo Bipolare

David Miklowitz

David Miklowitz  in questo secondo fondamentale libro dedicato al Disturbo Bipolare descrive un metodo d’intervento preciso e dettagliato. Un approccio pragmatico e operativo secondo la migliore tradizione anglosassone, una guida passo dopo passo per orientarsi nel real world dei pazienti bipolari e delle loro problematiche, guardando ai familiari e a come trasformarli nei principali alleati per il raggiungimento degli obiettivi terapeutici.

Edizione italiana a cura di Antonio Onofri

ISBN 978-88-95930-59-6
28,00 euro

info@fioriti.it
www.fioriti.it     

http://www.fioriti.it/libri/scheda.php?PHPSESSID=de56a2a44b5b9af99819f4a493d08fd9&idSezione=1&idLibro=189&idUser=

dalla Presentazione di Antonio Onofri:


Sono grato a Giovanni Fioriti per avermi proposto di curare l’edizione italiana di questo volume. Si tratta di un testo che ritengo importante, utile, prezioso, sia per i clinici esperti sia per gli studenti ancora in formazione.

L’autore propone e descrive un intervento standardizzato per il trattamento familiare dei disturbi bipolari a partire da quella che si comprende essere una lunga e meditata esperienza clinica. Non un modello teorico e astratto, quindi, nessuno slogan terapeutico, zero contrapposizioni ideologiche nei confronti della psichiatria biologica e ufficiale. Piuttosto, l’indicazione di un metodo d’intervento preciso e dettagliato, un approccio pragmatico e operativo secondo la migliore tradizione anglosassone, una guida passo dopo passo per orientarsi nel real world dei pazienti bipolari  e delle loro problematiche, guardando ai familiari e a come trasformarli  nei principali  alleati per il raggiungimento degli obiettivi terapeutici.

Il Disturbo Bipolare costituisce attualmente la diagnosi di dimissione più frequente dagli SPDC italiani e dai servizi di emergenza psichiatrica in tutto il mondo, ma anche una delle patologie più diffuse tra i pazienti che afferiscono quotidianamente ai servizi territoriali di salute mentale.  Si comprende facilmente, pertanto, l’importanza di mettere a punto e perfezionare modalità di intervento sempre più efficaci, evidence based  (o almeno  facilmente passibili di verifica empirica come solo i trattamenti “manualizzati” possono essere), volti alla cura della persona e alla diminuzione degli enormi costi per l’individuo, la famiglia e la società intera che le ricadute del Disturbo Bipolare, le fasi acute, le spesso necessarie ospedalizzazioni,  comportano.

Chi come me si trova a svolgere la propria professione di psichiatra in un SPDC in Italia conosce bene il noto fenomeno della revolving door: gli stessi pazienti che dimessi dall’ospedale vi continuano a ritornare, anche più volte e dopo tempi non lunghi. Si tratta quasi sempre di  pazienti affetti da Disturbo Bipolare, che a ogni rientro in famiglia si trovano ad affrontare un elevato grado di stress, incomprensioni se non aperti conflitti, scarse capacità di affrontare gli inevitabili eventi negativi che la vita spesso propone alle esistenze di tutti, fenomeni legati alla stigmatizzazione sociale, problematiche varie legate al lavoro, scarsa tolleranza alle terapie farmacologiche con conseguente discontinuità nella loro assunzione.

Ecco, di tutto questo si occupa questo libro, centrando il proprio focus sul ruolo delle dinamiche familiari disfunzionali, considerate uno dei fattori maggiormente implicati nelle ricadute dei pazienti bipolari.

Pur accettando il ruolo dei fattori genetici e costituzionali nell’insorgenza del disturbo e quindi riproponendo il concetto di una predisposizione, di una vulnerabilità biologica, ogni clinico che si trovi a incontrare frequentemente i pazienti bipolari sa quanto la difficoltà di accettazione, se non un esplicito rifiuto della diagnosi, la scarsa compliance nei confronti dei trattamenti prescritti, le modalità di gestione degli eventi stressanti, la conflittualità familiare,  rappresentino tutti i fattori più importanti implicati nelle ricadute della malattia e quindi correlati a un decorso peggiore.

Ne consegue un importante riconoscimento del ruolo delle informazioni date ai pazienti e ai loro familiari, di una mirata e specifica psicoeducazione che da un lato li decolpevolizzi rispetto alla malattia ma dall’altro li responsabilizzi per quanto riguarda la consapevolezza, l’importanza data alle cure, il riconoscimento dei cosiddetti segni precoci di una ricaduta,  in altre parole, della gestione complessiva del disturbo.

Il programma terapeutico proposto dall’autore di questo volume offre una modalità concreta e standardizzata per migliorare la comunicazione tra il paziente e i suoi familiari, aumentare lo “spirito di squadra” e la collaborazione tra tutti i membri, abbassare l’Emotività Espressa, trasformare i legami in importanti risorse capaci di incrementare i fattori protettivi di resilienza.

Un approccio, quindi, nuovo e assolutamente lontano da qualsiasi contrapposizione ideologica tra psichiatria e psicologia clinica e che anzi, a partire dall’ormai noto modello vulnerabilità-stress e da una visione multifattoriale biopsicosociale, sposa apertamente una prospettiva di integrazione antiriduzionista che viene a rafforzare la pratica diffusa di collaborazione operativa tra il mondo della psicofarmacologia e quello della psicoterapia, evitando allo stesso tempo ogni riduzionismo mindlessness tanto quanto ogni superficialità brainless.

Un libro quindi che va ad arricchire il repertorio terapeutico dello psichiatra e dello psicologo clinico, un volume da tenere sulla scrivania, pronto per la consultazione, da studiare e da provare a “mettere in pratica”, che ci guida e ci aiuta a rispondere ai dubbi e alle domande dei pazienti e dei loro familiari, ad aumentare le loro capacità di affrontare con coraggio e ottimismo la malattia

 

SCARICA L'INTRODUZIONE IN PDF


Anche stavolta c'è uno sconto del 25% riservato  a “Gruppo Onofri”

Il libro costerà Euro 21.00 invece di Euro 28.00!

Chi fosse interessato a comprarlo, deve versare la somma sopra indicata a Giovanni Fioriti Editore,  presso Banca IntesaSanPaolo,

IBAN IT35E0306905070100000103318;

oppure sul c.c.p. n. 75864009 intestato a Giovanni Fioriti Editore,

oppure fornire i dati necessari per il pagamento con la carta di credito, circuito Visa e Mastercard, telefonando alla Giovanni Fioriti Editore, al numero 06 80 72 063, o inviando un Fax al numero. 06 86 70 37 20 .

Ricordatevi di indicare "SCONTO GRUPPO ONOFRI".

Appena ricevuto conferma del pagamento effettuato, provvederanno a inviare il libro all'indirizzo di posta segnalato (quindi attenzione a specificarlo bene).

 

 

CENTRO CLINICO DE SANCTIS Sede Legale: Viale XXI Aprile 15, 00162 Roma | Sede operativa Via F. De Sanctis 9, 00195 Roma p.Iva 09322031007
Tel: 06.97614021 / 4986/5103 | Informativa estesa cookies
Sito: www.centroclinicodesanctis.it | Email: info@centroclinicodesanctis.it sito joomla realizzato da Pensare Web

Login or Register

LOG IN