Problematiche inerenti l’area della genitorialità

  • Cosa intendiamo per genitorialità

    Per poter crescere i propri figli le mamme e i papà devono essere in grado di sviluppare delle competenze genitoriali intese come l’insieme delle capacità relazionali,emotive e comportamentali necessarie all’allevamento del bambino.


  • Quali sono le problematiche che possono insorgere in questa area?

    Diventare genitori è una delle esperienze più significative nella vita di ciascuno di noi, ma proprio per questo, particolarmente complessa. E’ normale che durante questo delicato percorso emergano emozioni intense, a volte contraddittorie, di grande felicità e contemporaneamente di paura e inadeguatezza. Possono manifestarsi ansie che mai si erano avvertite prima e alcune volte si riattivano problematiche emotive e relazionali non risolte del passato che in talune circostanze ostacolano l’instaurarsi di una relazione armonica con il bambino gettando le basi per future difficoltà nel suo sviluppo.


  • E’ possibile la prevenzione e quanto un intervento precoce è importante in questa area?

    L’equipe del LABORATORIOGENITORI  ha strutturato dei pacchetti di massimo 3 incontri per valutare già nel periodo della gravidanza possibili rischi per difficoltà future.

    Tra le eventualità più temibili e relativamente frequenti cerchiamo di evidenziare il rischio di depressione post-partum e più in generale poniamo un’attenzione specifica alle risorse che la coppia possiede per attivare alla nascita del figlio una efficace condivisione della genitorialità.

    E’ massima infatti, in questa area, l’importanza della tempestività dell’intervento per evitare problematiche nello sviluppo del bambino che successivamente richiedano interventi più complessi.
    Offriamo, inoltre, valutazioni e consulenze in qualsiasi momento i genitori rilevino difficoltà nel percorso di allevamento e cura dei propri figli proponendo poi, a seconda delle necessità, progetti di intervento personalizzati.


  • Quali sono le problematiche che necessitano di un intervento psicoterapeutico e quelle per le quali è sufficiente il counseling e/o i gruppi di confronto fra genitori?

    Molto frequentemente i genitori hanno dei dubbi o delle difficoltà in alcune aree della gestione quotidiana del bambino: il sonno, l’alimentazione, la gestione dei “capricci”, lo studio ecc.
    Nei colloqui di valutazione si chiarisce insieme ai genitori se queste problematiche rientrano nelle comuni difficoltà dell’imparare questo difficile mestiere o invece sono la spia di difficoltà relazionali di maggiore entità che richiedono un progetto di intervento mirato.

    Nel primo caso saranno sufficienti alcuni incontri di counseling e/o integrati da un gruppo di confronto tra genitori; nel secondo caso si farà un progetto costruito sulle problematiche specifiche individuate sia rispetto alla relazione genitore-bambino, sia quando ve ne sia la necessità, rivolte a disarmonie di sviluppo del bambino attraverso l’attivazione di contesti terapeutici integrati.


Sono previste inoltre quattro aree di intervento specifiche:

  • Consulenza e sostegno per quei genitori che durante la gravidanza o subito dopo la nascita devono affrontare una diagnosi di malformazione o di malattie gravi e invalidanti del bambino.
  • Consulenza e sostegno per quelle coppie che vedono il loro desiderio di diventare genitori dolorosamente frustrato da difficoltà nel concepimento. Alcuni di loro possono decidere di orientarsi verso scelte di procreazione medicalmente assistita e/o di adozione: percorsi entrambi disseminati di difficoltà e stress emotivi.
  • Consulenza e sostegno nelle situazioni in cui l’aborto si è verificato spontaneamente oppure è stato programmato per esigenze legate alla salute fisica o emotiva della madre.
  • Consulenza e sostegno per i genitori che si confrontano con la separazione. Sono previsti sia percorsi di mediazione familiare sia interventi specifici nei casi di separazione conflittuale ad opera di psicoterapeuti che svolgono attività di consulenti presso il Tribunale Ordinario e il Tribunale dei Minori di Roma.


Per i papà separati  che incontrato difficoltà nel mantenere un rapporto soddisfacente con i figli è prevista una consulenza specifica mirata a facilitare sia la relazione con l’altro genitore che con i figli.

Per saperne di più: www.laboratoriogenitori.it

 


Per informazioni e appuntamenti tel. 06 97614021 oppure email: info@centroclinicodesanctis.it


CENTRO CLINICO DE SANCTIS Sede Legale: Viale XXI Aprile 15, 00162 Roma | Sede operativa Via F. De Sanctis 9, 00195 Roma p.Iva 09322031007
Tel: 06.97614021 / 4986/5103 | Informativa estesa cookies
Sito: www.centroclinicodesanctis.it | Email: info@centroclinicodesanctis.it sito joomla realizzato da Pensare Web

Login or Register

LOG IN